Sembra troppo bello per essere vero: è possibile fermare un attacco di emicrania semplicemente mettendo i piedi in una vasca di acqua calda? Alcune persone lo giurano. In un video su TikTok , che ha più di 21 milioni di visualizzazioni e 15.000 commenti, una persona in piedi in un secchio fumante afferma che ha alleviato i sintomi in meno di cinque minuti.

Naturalmente, i social media non sono la fonte più affidabile di informazioni mediche. E l’emicrania non è solo un forte mal di testa: è un problema neurologico complesso che può causare dolore alla testa schiacciante e debilitante e altri sintomi. Ma nonostante i numerosi trattamenti e approcci alla cura di sé disponibili, la ricerca di rimedi ad azione rapida può essere frustrante.

@doctorsood Have you tried this? #migraine #migrainerelief #migrainetiktok ♬ original sound – DoctorSood, M.D.

Quindi, prima di perdere tempo con questo particolare approccio fai-da-te rispetto a un altro, abbiamo chiesto agli esperti di valutare se esistono prove scientifiche concrete che possa essere d’aiuto

L‘idroterapia, un termine ampio per indicare l’uso di acqua calda o fredda per trattare condizioni mediche, fa parte delle pratiche di guarigione tradizionali “da migliaia di anni”.

Non è chiaro se i pediluvi aiutino le persone a causa dell’effetto placebo o se ci sia qualche altro beneficio. Una spiegazione popolare sui social media è che un bagno caldo riduce il dolore deviando parte del flusso sanguigno verso gli arti inferiori e lontano dalla testa.

Si ipotizza che l’immersione potrebbe invece influenzare in qualche modo il sistema nervoso. Il calore potrebbe stimolare le cellule nervose nella periferia del corpo, il che in teoria altererebbe i segnali del dolore che raggiungono il cervello durante un attacco di emicrania.

@becca_vonbereghy I get them BAD too. Im gonna be doing this from now on first thing in the mornings if I feel it coming on ?? #migraine #fyp ♬ original sound – .

Anche se nessuno è sicuro del perché funzioni, ci sono alcune prove che funziona. In uno studio pubblicato nel 2016; 40 persone affette da emicrania cronica hanno provato uno specifico regime di idroterapia. I ricercatori hanno assegnato a metà del gruppo l’assunzione di farmaci standard per l’emicrania, mentre il resto ha utilizzato anche bagni e massaggi con ghiaccio. Il trattamento è stato piuttosto intenso: i partecipanti hanno immerso sia i piedi che le braccia in acqua calda per 20 minuti (e hanno incluso un massaggio con ghiaccio della testa di cinque minuti) ogni giorno per 45 giorni. Alla fine, il gruppo dell’idroterapia ha riportato un calo maggiore nell’intensità e nella frequenza del mal di testa rispetto al gruppo dei soli farmaci.

Come accennato in precedenza, è improbabile che il pediluvio possa fare del male, ma assicurati che l’acqua non sia calda, poiché i piedi scottati non faranno altro che aumentare la sofferenza.

SGa